itenfrdees
Mercoledì, 09 Ottobre 2019 18:18

ALL’AUTODROMO DI IMOLA SI ASSEGNANO I TITOLI 2019 PER LA COPPA ITALIA

Rate this item
(1 Vote)

A Imola, sabato 12 e domenica 13 ottobre, round finale per quasi tutti i campionati Gruppo Peroni Race. La tappa in riva al Santerno sarà cruciale per l'assegnazione dei titoli di Prima e Seconda divisione nella Coppa Italia Turismo. I vincitori andranno ad affiancare i propri nomi a quelli di Riccardo De Bellis (Porsche 991 GT3 Cup – Zrs) e Walter Margelli (Norma M20 Cn2 – Cms), già incoronati nella Novecento GT Race Cup e nel Master Tricolore Prototipi, rispettivamente. Questi ultimi due campionati saranno in pista anche a Imola per l'ultimo weekend stagionale, con la Novecento GT Race Cup affiancata per l'occasione dall'austriaco P9 Challenge. In programma, inoltre, le prove della 2 Ore Endurance Champions Cup (Ecc) e del Campionato italiano Autostoriche. Competizioni al centro di un weekend molto ricco che, tra le varie, vedrà competere pure il Boss Gp, campionato riservato alle grandi monoposto, Formula 1 incluse.

Nella Coppa Italia Turismo, trofeo con classe riconosciuta TCR, in testa alla classifica arrivano Jacopo Guidetti e il campione uscente Edoardo Barbolini che, entrambi su Audi RS3 LMS TCR della Bf Motorsport, arrivano a Imola con 62 e 59 punti rispettivamente. In terza posizione si colloca Daniele Cappellari (Volkswagen Golf GTI TCR – Crc) che, in carniere, di punti ne ha 50. A contendersi la vittoria di gara anche Alessio Aiello (Honda Civic TCR – Mm Motorsport) e Luigi Bamonte (Honda Civic TCR – Mm Motorsport) con il sempre veloce Raffaele Lissignoli (Cupra TCR – Pit Lane Competizioni). Agguerrita anche la pattuglia delle TCR DSG con Fabio Fabiani (Cupra TCR DSG – Ten Job) determinato a difendere il proprio primato, affiancato dal compagno di team e marca Alessandro Revello. In grande progressione Giulio Valentini (Cupra TCR DSG – One Motorsport) che, motivato dall'ottimo podio di Vallelunga, a Imola punterà al bersaglio grosso. Da segnalare, inoltre, il rientro di Omar Fiorucci (Audi RS3 LMS TCR – Bf Mototorsport). Occhi puntati anche su Federico Borrett (Bmw M3 E36 E1 Italia – Borrett Team) e sulla coppia formata da Alberto e Riccardo Fumagalli (Bmw M3 E90 E1 Italia – Gruppo Piloti Forlivesi). In Seconda divisione battistrada è Rino De Luca (Honda Civic Type R - Mm Motorsport) a quota 23, davanti a Roberto Vanni (Bmw 318 E46) e Luigi Mimmo Cevasco (al debutto con la nuova MG in sostituzione della storica Volkswagen Fun Cup), nell'ordine accreditati di 19 e 18 punti. De Luca a Imola ritroverà il proprio compagno Camillo Piccin, mentre Vanni confermerà la condivisione dei colori sociali con Domenico Parrotta. Tra i sicuri protagonisti Federico Uguccioni (Renault Clio Rs Cup – Explorer Motorsport). Tra le novità la presenza delle Bmw 320 di Jean Michel Cettou (Sca) e Gabriele Pironaci (Squadra Corse Quadrifoglio). Qualifiche sabato 12 alle 12.05, sessione da 25 minuti. Domenica 13 entrambe le gare sulla durata dei 20 minuti con gara1 alle 10.55 e gara2 alle 17.30.

Nella Novecento GT Race Cup tutti pronti a dare filo da torcere sulla vittoria di gara al fresco campione 2019, Riccardo De Bellis (Porsche 991 GT3 Cup – Zrs). Sicuramente sugli scudi il rientrante Andrea Sapino (Porsche 991 GT3 Cup – Gruppo piloti forlivesi), al pari di Nicola Sarcinelli (Porsche 991 GT3 Cup – Gruppo piloti forlivesi) e della coppia Alessandro Poli e Matteo Rovida (Porsche 991 GT3 Cup – Zrs). Tra i protagonisti, inoltre, Davide Scannicchio (Porsche 991 4.0 – Zrs), Giacomo Berra (Porsche 997 GT3 Cup – Vago Racing), Franco Cimarelli (Porsche 997 3.6 – Fc Racing). A confrontarsi con i piloti del campionato GT

del Gruppo Peroni Race, i driver del campionato austriaco P9 Challenge. Qualifiche sabato 12 ottobre dalle 9, con sessione da 25 minuti. Gara domenica 13 alle 12.10 sulla durata dei 50 minuti.

Ranghi numerosi per il Master Tricolore Prototipi a Imola, dove il neo campione in carica Walter Margelli (Norma M20 FC Cn2 – Cms) troverà molti avversari per le vittorie di gara. In primis, il vincitore 2018 Michele Liguori (Osella Pa21 Cn2 – Scuderia Vesuvio) e Lorenzo Matteini (Norma M20 FC Cn2 – Cms), secondo e terzo nella graduatoria generale. Nella numerosa pattuglia Cms si schierano pure Gianluca Cecchini (Norma M20 FC Cn2) e Giancarlo Pedetti (Norma M20 FC Cn2) con Davide Pedetti (Tatuus Py012 Cn2) e il giovanissimo Marco Guerra (Osella Pa21 Cn2). Sempre nelle posizioni di testa gli esperti Claudio Francisci (Lucchini Bmw E2SC/3000) e Ranieri Randaccio (Lucchini Bmw Cn4 – Sci). Qualifiche sabato 12 ottobre alle 10.20, sessione da 25 minuti. Domenica 13 entrambe le gare sulla durata dei 20 minuti con gara1 alle 11.30 e gara2 alle 18.10.

Confronto come sempre acceso nel Campionato italiano Autostoriche che, anche a Imola, avrà un ricco schieramento di partenza. Nel 1° Gruppo si rinnova la sfida tra Vito Truglia – Gilles Giovannini (Tvr Griffith 400) e Matteo Panini – Andrea Pergreffi (Ginetta G12), questi ultimi in forza al Circolo della biella che schiererà pure Raffaele Raimondi – Romolo Raimondi (Jaguar E Type). In lizza anche Carlo Boido – Mimmo Giovannetti (Mini Cooper S), Massimo Pucci (Mini Marcos 1.3 GT), Graziano Tessaro (Abarth 1000 TC). Nel 2° Gruppo si annuncia battaglia tra le Ford Escort di Gabriele De Rui – Roberto De Rui e Piero Corazzari – Gisberto Corazzari; le Bmw 2002 Ti di Andrea Castronovo – Massimiliano Del Nibbio e Salvatore Limuti – Marcello Incerti; le Porsche di Paolo Tancini e Marco Pugliese – Vittorio Pugliese. Riflettori accesi pure su Alessandro Morteo (Alfa Romeo GtAm), Stefano Caprotti – Alberto Bergamaschi (Alfa Romeo Gtv 2.0). Sempre presenti Loris Papa (Fiat 128), Francesco Tessaro (Abarth 1000 Tcr), Gabriele Crocchini – Massimo Tani (Alfasud Ti), Roberto Chiaramonte Bordonaro – Salvatore Barraco (Alpine A110). In 3° Gruppo promettono di fare la parte del leone le potentissime Silhouette, in particolare quelle Marco Guerra – Massimo Guerra (Porsche 935 K3), Mario Massaglia (Porsche 935), Massimo Ronconi – Giovanni Gulinelli (Porsche 930). Sicuramente competitivi Andrea Tessaro (Fiat X1/9) e Filippo Marazzi (Porsche 911 Sc). Da tenere d'occhio anche alcune piccole come la Fiat Ritmo 75 di Roberto Piazzo – Luca Zanella e l'Alfa GTV6 di Giovanni Bassi. Tra le Youngtimer di 4° Gruppo si rinnova il duello al vertice tra Giovanni Ambroso – Bruno Jarach (Bmw 323 Imsa) e Cesare Rondinelli – Enrico Rondinelli (Porsche 911 Carrera 2). In lotta per le posizioni di alta classifica pure le Ford Sierra Cosworth di Gianni Giudici – Claudio Giudice ed Emiliano Gerardi, al pari dell'Alfa 75 di Francesco Liberatore – Francesco Zadotti e della Alpine V6 del rientrante Riccardo Messa. Tra le piccole, determinati a ben figurare Luigi Coppini – Marcello Basagni (Opel Corsa Gti) e le due Peugeot 205 Gti di Gabriele Ceteroni – Andrea Ruani e Umberto Cantù – Silvio Gentilini. Qualifiche sabato 12 ottobre dalle 13.25, con sessione da 30 minuti. Gara domenica 13 alle 16.10 sulla durata dei 60 minuti.

Nel ricco programma di Imola, anche la prova della 2 Ore Endurance Champions Cup (Ecc) che condividerà la griglia di partenza con il P9 Challenge. In prima linea per la vittoria tra le GT l'equipaggio italo-giapponese Maurizio Ceresoli – Satoshi Tanaka (Ferrari 458 GT3 – Composit Motorsport) e quello formato dall'ex pilota di Formula 1 Mimmo Schiattarella con Benjamin James Fischer e Andy Liu Jinxaroui (Lamborghini Huracan – One Racing Motorsport). Tra le TCR si candidano al successo Luigi Bamonte – Alessio Aiello – Renato Gaiofatto (Honda Civic Type R TCR) e Mauro Guidetti – Jacopo Guidetti (Cupra TCR – Bf Motorsport). Qualifiche venerdì 11 ottobre dalle 16.15, sessione di 40 minuti. Sabato 12 ottobre, gara al via alle 16.25 sulla durata dei 120 minuti.

Read 44 times

© Copyright 2005-2019 Monzaspeed.it Disclaimer & Contatti Web Designer Fabio Brambilla Grafica Jack323 Licenza Privacy Policy